Le muffe di Chernobyl e i ferrovieri svizzeri

Su PLoS One, c’è un lavoro interessante di Ekaterina Dadachova, Arturo Casadevall e altri dell’Albert Einstein College of Medicine, nel Bronx a New York (al College, ci tengono molto a far sapere che sono nel Bronx e non in un quartiere elegante). La Dadachova aveva saputo che i robot mandati a prelevare campioni dalle pareti esterne… Continua a leggere Le muffe di Chernobyl e i ferrovieri svizzeri

Piante ed effetto serra

I giornali avevano parlato di una ricerca uscita nel gennaio 2006 su Nature. Al Max Planck Institut di Magonza avevano scoperto che le piante, cereali soprattutto, emettono metano a tutto spiano, contribuendo con un 30% a quello presente in atmosfera. I giornali aggiungevano di loro – venivano smentiti dal Max Planck – che  era colpa delle piante se… Continua a leggere Piante ed effetto serra

Bocciata un’altra “soluzione” per sequestrare il CO2

E’ giovedì, è uscito Nature e l’articolo che aspettavo da un anno. Oceanologi americani dei laboratori di Moss Landing erano convinti di aver trovato il modo economico ed efficace per liberare l’atmosfera del CO2 in eccesso, seminando limaglia di ferro negli oceani. Prova e riprova, così si potevano sequestrare 2,5 miliardi di tonnellate di CO2 all’anno,… Continua a leggere Bocciata un’altra “soluzione” per sequestrare il CO2

Festa per una mucca

La “Bianca modenese”, una razza piccola, elegante, tenera, in tutti i sensi, che gli allevamenti intensivi stavano per far estinguere, anche se dà il latte migliore per il parmigiano. Salvata per un soffio da pochi agricoltori, da un assessore della Provincia di Modena, da quelli di Slow-Food, che l’amano per la sua bontà – la… Continua a leggere Festa per una mucca

Pubblicato
Etichettato come ambiente

Traslochi meridionali

A Città del Capo, capita di vedere per strada uno Sphenicus demersus (jackass penguin o pinguino sbraitante) risalito dal tubo di qualche discarica in cerca di cibo. Dei pinguini africani si sente parlare di rado. Anche perché pochi paesi africani hanno soldi per far ricerca sulle popolazioni umane, figurarsi su quelle non umane. Comunque dopo un declino… Continua a leggere Traslochi meridionali