Il Grande Muro

Premessa: una specialità di Action Aid è l’accountability: una revisione contabile, per così dire, delle spese di enti pubblici. Per esempio quelle per ricostruire L’Aquila. Somiglia alla rendicontazione pretesa dalle Ong internazionali, che hanno lo stesso obbligo di trasparenza, ed è un lavoro che normalmente spetta a organi come la Corte dei Conti o alla… Continua a leggere Il Grande Muro

Il mondo di traverso

A proposito del nazionalismo vaccinale e dei busillis locali, questa mattina a radiopop un Romano Prodi un tantino abbacchiato provava “nostalgia di un’Onu potente”. Che coordinasse la produzione e la distribuzione dei vaccini – il compito di Covax nel caso dei paesi a basso e medio reddito – nel rispetto delle regole sottoscritte. “E’ un… Continua a leggere Il mondo di traverso

Serie perplessità – O's digest

Antonello Pasini di La scienza al voto e altri ricercatori hanno scritto una lettera aperta nella quale invitano i politici a collaborare anche con gli scienziati del clima e dell’ambiente, ricordando che in alcuni ambiti scientifici si sono sollevate serie perplessità sull’attuale bozza del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, un piano che nella sua forma attuale “potrebbe perfino essere… Continua a leggere Serie perplessità – O's digest

Su le mascherine

Lunga chiacchierata con M., un’amica d’infanzia, medico in pensione. Da volontaria di Médecins du monde cura degli immigrati sans papiers o in attesa di averli, quindi è vaccinata con doppia dose. A me quando spetta? Ah be’… Comunque è contenta per conto mio perché “in Italia, è tutto riaperto, bar, ristoranti, musei”. Mascherina a parte… Continua a leggere Su le mascherine

Il piano B

Durante il taglio bimestrale dei capelli, il parrucchiere dubita che Letizia Moratti sia meglio di Giulio Gallera e riassume il pensiero della maggioranza dei lombardi d.o.c. e non: “Bertolaso… Qui non se ne viene più fuori.” Il Lancet pubblica i risultati “ad interim” del vaccino Sputnik V (Gam-Covid Vac) nel trial di fase 3 – concluso… Continua a leggere Il piano B

Crisi di governo vs. governo delle crisi

“Preso da una certa stanchezza per quello che accade nella Penisola,” Antonio Scalari guarda oltre Oceano. Non sarà il solo, immagino. Ieri c’era stata la conf. stampa degli esperti scelti dal Potus per realizzare il suo ordine esecutivo sul clima. In sintesi, l’O.E. è un misto di New Deal rooseveltiano e di Green New Deal che coinvolge… Continua a leggere Crisi di governo vs. governo delle crisi

La Dichiarazione di Great Barrington, cont.

Il 4 ottobre scorso, l’American Institute for Economic Research – AIER, un gruppo iperliberista statunitense finanziato da Charles Koch – pubblicava un documento che preconizzava di “riaprire la società” invece di martoriarla con misure di contenimento delle pandemia. Per accelerare il raggiungimento “naturale” dell’immunità di gregge, occorreva segregare anziani e malati mentre la popolazione giovane… Continua a leggere La Dichiarazione di Great Barrington, cont.

Che cosa c'è in un nome, cont.

Il Tascabile pubblica un bell’articolo di Stefano Dalla Casa sull’ecofascismo, una parola “usata in maniera incoerente, più per colpire un avversario che per definirlo politicamente”. Nonostante i manifesti di suprematisti bianchi, stragisti e aspiranti tali che di recente “univano tutela ambientale ed estrema destra”, preferisce “un concetto che è spesso del tutto sovrapponibile, ma forse suona meno… Continua a leggere Che cosa c'è in un nome, cont.

"Che cosa c'è in un nome?"

Ai tempi di Giulietta, era molto più semplice: una rosa, pur con un altro nome, aveva lo stesso dolce profumo, nessuno aveva ancora inventato la Black Baccara che sa di niente. In un editoriale un po’ irritato, Nature rimbrotta il comitato dell’Oms che non ha ancora stabilito le linee guida per nominare le varianti del Sars-Cov2,… Continua a leggere "Che cosa c'è in un nome?"

Le bizze del vortice polare

Su Nature Climate Change, giusto in tempo per spiegare il contributo del riscaldamento globale all’ondata di freddo in arrivo anche qui, Mostafa Hamouda, Claudia Pasquero ed Eli Tziperman descrivono il collegamento tra il maggior riscaldamento del Pacifico meridionale, rispetto all’Atlantico alle stesse latitudini, l’oscillazione artica e quella del Nord Atlantico. Nel loro modello di circolazione atmosferica, la… Continua a leggere Le bizze del vortice polare