"Crescita felice"

Oltre a leggere la Strategia italiana per ridurre le emissioni di gas serra, Stefano Caserini l’ha sintetizzata per noi dummies da Climalteranti: Sarebbe il caso che, vista la loro rilevanza, le scelte e le azioni che sono delineate da questa strategia fossero oggetto di un grande dibattito, o almeno fossero spiegate all’opinione pubblica. Anche perché,… Continua a leggere "Crescita felice"

Le bizze del vortice polare

Su Nature Climate Change, giusto in tempo per spiegare il contributo del riscaldamento globale all’ondata di freddo in arrivo anche qui, Mostafa Hamouda, Claudia Pasquero ed Eli Tziperman descrivono il collegamento tra il maggior riscaldamento del Pacifico meridionale, rispetto all’Atlantico alle stesse latitudini, l’oscillazione artica e quella del Nord Atlantico. Nel loro modello di circolazione atmosferica, la… Continua a leggere Le bizze del vortice polare

Più dati! (refrain)

Discussioni inferocite sulla riapertura o meno delle scuole tra conoscenti, a radiopop, in Italia e all’estero. I pro e i contro sembrano certi che i dati diano loro ragione. Ma quali? In generale, i ragazzi si ammalano molto meno di covid, e sembra raro che i focolai partano dalle scuole (o dalle aule universitarie). In… Continua a leggere Più dati! (refrain)

"È ora di uccidere il carbone"

Così diceva la mail dell’Economist che annunciava la copertina, l’editoriale “Time to make coal history“, sottotitolo “Il carbone sta nel cuore tossico dell’economia dei combustibili fossili”, e il briefing “The dirtiest fossil fuel is on the back foot”, e visto che non sta più in piedi conviene abbreviarne l’agonia. Con la crisi economica dovuta alla pandemia,… Continua a leggere "È ora di uccidere il carbone"

Vichinghi per scelta

Con un articolo su Nature di oggi, genetisti coordinati da Eske Willerslev riscrivono la storia della diaspora vichinga, dal paese d’origine alle scelte imprenditoriali – per così dire – e culturali passando dall’aspetto fisico. Confermano le ipotesi di una minoranza degli storici (almeno di quelli che ho letto io) però – spoiler alert – non… Continua a leggere Vichinghi per scelta

Battleship Galactica e il profumo dei gelsomini

James Hansen ha pubblicato i capitoli 7 e 8 di Sophie’s Planet, la sua autobiografia. Ormai è un giovane post-doc di belle speranze. Nel febbraio del 1967 lascia l’assopita Iowa City per New York e il GISS della NASA dove incontra scienziati famosi e lavora sulla diffusione della luce. S’innamorerà di una bibliotecaria, avrà una grossa… Continua a leggere Battleship Galactica e il profumo dei gelsomini

La nostra nicchia climatica

Gratis sui PNAS, Chi Xu et al. partono da “massicci insiemi di dati” demografici, climatici, uso del suolo e produzione agricola, per stimare che dalla metà dell’Olocene a oggi ci siamo trovati bene a una temperatura media annua di circa 13 °C (11-15 °C). Niente di nuovo, è la “nicchia climatica umana” che gli economisti ritengono… Continua a leggere La nostra nicchia climatica

Il libero mercato dei ciarlatani e delle mascherine

Tempi duri per i ciarlatani senza né brand né pubblicità istituzionale. Si è aperto il mercato più globale di tutti, ma come fa un piccolo imprenditore a competere con la Cina, la Casa Bianca, BigPharma, ospedali pubblici e cliniche private, Ordini e Società scientifiche (omissis) e prestigiosi Istituti di ricerca? Lo avrete notato anche voi. I dati sull’andamento della… Continua a leggere Il libero mercato dei ciarlatani e delle mascherine

L'Antropocene tra padella e brace

Oggi è la 50° giornata della Terra, sabato sarà il 75° anniversario della Liberazione. Si celebrano impegni rinnegati e promesse tradite per tre generazioni, più quelle che se la vedranno nel seguito dell’Antropocene. Eppure a Milano fa caldo, il cielo è limpido e l’aria pulita dopo la pioggia. C’è più gente per strada e sembra… Continua a leggere L'Antropocene tra padella e brace

L'Apocalisse

Paolo C. segnala la lettera ai leader mondiali pubblicata come ogni anno dal Bulletin of the Atomic Scientists. Sul loro orologio, virtuale, hanno spostato la lancetta dei minuti da 120 a 100 secondi prima della mezzanotte e della catastrofe “più pericolosa mai affrontata dall’umanità”, sopratutto per colpa di Trump. Onde evitare l’Apocalisse, la comunità internazionale… Continua a leggere L'Apocalisse