"È ora di uccidere il carbone"

Così diceva la mail dell’Economist che annunciava la copertina, l’editoriale “Time to make coal history“, sottotitolo “Il carbone sta nel cuore tossico dell’economia dei combustibili fossili”, e il briefing “The dirtiest fossil fuel is on the back foot”, e visto che non sta più in piedi conviene abbreviarne l’agonia. Con la crisi economica dovuta alla pandemia,… Continua a leggere "È ora di uccidere il carbone"

Correlazioni, ennesima puntata

Per favore, potreste insegnare a scuola, volantinare per strada, stampare su magliette, diffondere tra parenti, amici, conoscenti, giornalisti e ricercatori le correlazioni spurie calcolate da Tyler Vigen? O almeno quella scoperta dai fedeli della Church of the Flying Spaghetti Monster Australia? Tre giorni fa, stando a un lancio ANSA e vari quotidiani uno studio del Centro cardiologico Monzino e della… Continua a leggere Correlazioni, ennesima puntata

Certificato di supremazia

Il Cile è uno dei paesi che intende rilasciare un certificato medico valido per tre mesi a chi si è ammalato di covid-19 e risulta positivo al test per gli anticorpi. USA, Gran Bretagna, Germania e altri paesi hanno intenzioni simili, anche se “l’idea ha tanti difetti che è difficile sapere da quale iniziare”, scrivono Natalie Kofler… Continua a leggere Certificato di supremazia

Visioni rosee

Editoriale dell’Economist: “Un divario pericoloso tra il mercato e l’economia reale. I mercati finanziari sono andati fuori fase” (o fuori di testa, volendo): La visione rosea di Wall Street dovrebbe mettervi a disagio (rif. articolo). Contrasta con i mercati di altri paesi… Ed è lontano un mondo dalla vita a Main Street. Mentre in America il lockdown si… Continua a leggere Visioni rosee

I 24 geni del reddito

Negli studi di associazione sull’intero genoma (GWAS), è facile correlare una caratteristica sociale, culturale, economica, comportamentale a un tot di alleli – o varianti per un singolo nucleotide (SNP) – di un gene rispetto alla variante tipica di una data popolazione. Così l’intelligenza, il successo negli studi o in affari sarebbero ereditabili al tot per… Continua a leggere I 24 geni del reddito

Titolo acchiappaclick

Tess Meuleman e Kitty Bloemenkamp, assistite da otto colleghi e colleghe. hanno pubblicato “Oral sex is associated with reduced incidence of recurrent miscarriage” sul Journal of Reproductive Immunology, un altro motivo per boicottare Elsevier. In italiano: Un team di ricerca dei Paesi Bassi coordinato da scienziati dell’Università di Leida ha dimostrato che il sesso orale… Continua a leggere Titolo acchiappaclick

Le Oche nella ricerca biomed in Italia (con un'alternativa)

Cari orecchietti di radiopop, Innanzitutto vi segnaliamo un bel convegno, organizzato da Elena Cattaneo lunedì e martedì mattina alla Statale, che non è riservato agli studenti in materie scientifiche: “Essere cittadini tra scienza, sapere e decisione pubblica“. Abbiamo letto su Vita, il mensile del “terzo settore”, un’inchiesta sulla ricerca biomedica in Italia e abbiamo chiesto a Luca… Continua a leggere Le Oche nella ricerca biomed in Italia (con un'alternativa)

Tre anniversari e cinque sigma

Su Nature Climate Change, Ben Santer, Cécile Bonfils, Carl Maers et al. ricordano che nel 1979 venivano pubblicati il rapporto Charney su CO2 e cambiamenti climatici e il metodo di Klaus Hasselmann per estrarre il segnale antropico dal rumore di fondo (“On the signal-to-noise problem in atmospheric response studies”, un capitolo di Meteorology of Tropical… Continua a leggere Tre anniversari e cinque sigma

Matematica pretestuosa

Nel centenario del suo teorema, Emmy Noether era discriminata dalla stragrande maggioranza dei matematici perché non volevano una donna tra i piedi, ricorda un articolo di Nature fra molti altri. Quasi cent’anni dopo… Il sito australiano Quillette pubblica articoli provocatori e poco evidence-based. Il 7 settembre, un prof in pensione del politecnico della Georgia, Theodore… Continua a leggere Matematica pretestuosa

Scienza politica e interessata

Come molte riviste, Nature commenta le dimissioni date ieri da Scott Pruitt, il capo sfacciatamente corrotto dell’Environmental Protection Agency, nominato da Trump per aumentare  il livello di inquinamento e i rischi per la salute dei bambini e dei feti innanzitutto, il bersaglio preferito di un governo unito contro l’aborto e la contraccezione. Pruitt aveva quasi raggiunto… Continua a leggere Scienza politica e interessata