Una rondine

Le promesse mantenute sono così rare che ritiro ogni critica fatta ai paper di Nature fino alla prossima… Ha appena pubblicato i risultati negativi ottenuti da Timothy Clarke, Josefin Sundin e colleghi nel tentativo di replicare una serie di ricerche, pubblicate sopratutto da Nature e riviste del gruppo. Sembrava che l’acidificazione degli oceani disorientasse i pesciolini delle barriere… Continua a leggere Una rondine

Il tormento della baseline

Salvo correzione, il mese scorso è stato il settembre più caldo mai registrato. Ok. Non ci conviene superare i +1,5 °C entro il 2100 e sarà dura perché tre settimane fa eravamo a +1,21° C. O no? Qui parte il tormentone, in francese: radotage, sul periodo di riferimento, in inglese: baseline. Si fa presto a… Continua a leggere Il tormento della baseline

Altro consenso sul clima

Copernicus Climate Service ha pubblicato le cinque serie di temperature. I dati sono pubblici, chi vuole smentirli si accomodi. Agli altri è probabile che interessi la variazione rispetto alla media 1981-2010, quando avrebbe dovuto avvenire la “pausa”, e quella della temperatura globale rispetto al 1840-1860. Stando al prof. Franco Battaglia, se la nostra temperatura aumenta… Continua a leggere Altro consenso sul clima

Budget del carbonio

Su Nature Geoscience, Richard Millar et al. del gruppo di Myles Allen a Oxford pubblicano un modello “semplice” del ciclo del carbonio abbinato a un insieme di modelli di “Earth system”. Se si adottano vigorose misure per limitare l’accumulo di emissioni a 880-920 Gt di CO2 aggiungendo 200-250 Gt (da 20 a 25 volte le… Continua a leggere Budget del carbonio

Analfabetismi di ritorno o sarà "il caldo"?

Da Climate monitor, il blog di bufale dal quale AleD s’informa sul clima, Claudio Cerasa ricopia un grafico e commenta su twitter: Fa molto caldo, ok. Ma c’è un piccolo problema: la temperatura globale media in realtà sta scendendo e sta tornando ai livelli di 17 anni fa Hilarity ensues (h/t F.A.) Diversamente da quanto… Continua a leggere Analfabetismi di ritorno o sarà "il caldo"?

Perseveranza bigoilista

Su Wired l’avvenente collega citava James Delingpole il quale, su Breibart, ha cercato di rigonfiare il pallone di Climategate, fatto presto scoppiare da Gavin Schmidt, Climate Feedback, Snopes et al. Lo scandalo 3.0 sarebbe rivelato nell’ultimo capitolo del complotto mondiale degli scienziati e degli strumenti di misura On the Validity of NOAA, NASA and Hadley CRU Global Average  Surface Temperature… Continua a leggere Perseveranza bigoilista

Dal "pianeta Rossi" con quiz:

  dal sito di tallbloke, specializzato nel negare l’effetto serra dei gas serra Aggiornamento per appassionati Nel docket sono arrivati altri documenti del processo intentato da Andrea Rossi a Industrial Heat, cioè agli unici finanziatori che hanno abboccato ai resoconti dei due collaudi della sua caldaietta a FuF. Sono stati ammessi i rapporti dei due… Continua a leggere Dal "pianeta Rossi" con quiz:

Contraffatti, spuri, falsificati – cont.

Da Climalteranti, scienziati onesti smentiscono le bufale raccontate alla commissione scienza del Congresso da John Christy che, insieme a Roy Spencer, deriva la temperatura in media troposfera da misure satellitari, nelle microonde della brillantezza dell’ossigeno molecolare,. Aggiungo solo che il grafico presentato da Christy e riprodotto da Climalteranti è  ancora più contraffatto, spurio o falsificato… Continua a leggere Contraffatti, spuri, falsificati – cont.

Judith Curry in mezzo ai Rettiliani

Ignorata dai media che demolivano le frottole che dovevano piantare l’ultimo chiodo nella bara del riscaldamento globale, di Thomas Karl e di tutti gli scienziati onesti, e forse con una puntina d’invidia per le interviste chieste da testate prestigiose – AP, WaPo, NYT, Science –  a John Bates che ne approfittava per scaricarla e smentiva… Continua a leggere Judith Curry in mezzo ai Rettiliani

Bates scappa dal Serengeti

Climategate 2.0 continua a sgonfiarsi, consegue ilarità. Riass. punt. prec. A John Bates, i trumpisti avevano affidato la parte del leone che doveva sbranare la zebra Thomas Karl e dimostrare così che le temperature della NOAA – dove entrambi lavoravano fino all’anno scorso – erano truccate, come ai tempi di Climategate e della zebra Michael… Continua a leggere Bates scappa dal Serengeti