Pari opportunità (oncologiche)

Per rendere omaggio alle imprenditrici Mariella e Patrizia Verduci dell’omonima casa editrice “scientifica”, con l’aiuto di Elisabeth Bik e di Tiger BB8, l’infaticabile Smut Clyde recensisce articoli che medici cinesi hanno comprato su European Review for Medical & Pharmacological Science. Avevo già accennato al tumore alla prostata equamente condiviso da pazienti di ambo i sessi, e Smut Clyde… Continua a leggere Pari opportunità (oncologiche)

Favoritismo e nepotismo

I tifosi di Didier Raoult e dell’idrossiclorochina che doveva prevenire e/o curare il covid hanno avuto un grosso dispiacere. Su Science, Cathleen O’Grady accenna al fatto che il farmaco è “discreditato” – dopo l’ennesima meta-analisi negativa, gli esperti consultati dall’Oms hanno raccomandato di non somministrarla. Passa poi ad alcune traversie del loro eroe e allo… Continua a leggere Favoritismo e nepotismo

Falsari di bassa lega

Gli articoli pubblicati su Andgewandte Chemie a volte vengono corretti, ma non ricordo di aver visto denunce di falsificazioni e frodi. Forse la redazione ha rifiutato parecchi articoli con immagini “problematiche”, perché ha invitato Mario Biagioli, dell’università della California-Davis, a scrivere l’editoriale Prima e dopo Photoshop: la frode ricorsiva nell’era della riproducibilità digitale.† Come tutti,… Continua a leggere Falsari di bassa lega

Emergenze croniche

Su Nature esce un nuovo reportage della bravissima Amy Maxmen sull’epidemia di Ebola in R.D. Congo dove continuano ad aumentare le vittime del virus e degli attacchi contro la popolazione e contro il personale sanitario. Quest’ultimo è coordinato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità il cui direttore generale è etiope, è quasi interamente africano – della RDC, Guinea, Senegal… Continua a leggere Emergenze croniche

Casinò

Un po’ appannato dall’indagine per corruzione di Benjamin Netanyahu e signora, quest’estate in Israele era scoppiato lo scandalo dell’università Ariel costruita dai coloni nei territori occupati. Era scandalosa anche prima, ma i media l’hanno trascurata fino a quando la Facoltà di medicina decisa dal rettore Zinigrad è stata approvata dal governo nonostante violasse gli “standard accademici“.… Continua a leggere Casinò

La banda Tarantino-Finelli? Sta bene, grazie

Mi chiedevo come mai Luca Turin fosse passato a salutare sotto un vecchio post, e finalmente ho capito! Da For better science, Smut Clyde ha ricapitolato alcuni furti della banda, e i propri tentativi di sapere da 18 riviste se intendevano ritrattarli. Il Journal of Gastrointestinal and Liver Diseases appartenente ad associazioni mediche rumene, no. Due sembrano essere diventate meno spennapolli, 11 hanno… Continua a leggere La banda Tarantino-Finelli? Sta bene, grazie

"Serious problems"

Neuroskeptic ha da ridire pure lui sull’incompetenza statistica di autori e revisori. Prima ha raccontato i “problemi seri” di una pubblicazione in neurogenetica comportamentale molto dubbia, fatta dal gruppo coordinato da Robin Dunbar e peer-reviewed dalla psicologa Susan Fiske per i PNAS. Ora è passato a quella di Ruth Karpinski et al. del Pitzer College (com. stampa sopra le righe) su… Continua a leggere "Serious problems"

Il cartello della pal review

Orac è appagato dalla ritrattazione del paper sull’alluminio dei vaccini che causa l’autismo murino, da parte di Chris Shaw per conto degli autori e di Elsevier. Presumo che l’editore stia verificando la produzione antecedente del gruppo, già verificata su PubPeer. Come Alfredo Fusco e altri baroni presi in castagna, Shaw accusa una dottoranda di aver… Continua a leggere Il cartello della pal review

Quante volte, figliolo?

Il 5 maggio, raccontavo della 12ma ritrattazione collezionata dal prof. Alberto Carpinteri e dai suoi fedeli cavitatori piezonuke Manuello & Lacidogna, per aver riciclato sul Journal of Statistical Mechanics: Theory and Experiment (JSTAT) l’articolo uscito sei mesi prima sulle Phys. Rev. Letters, firmato anche da Gianni Niccolini dell’INRiM. Oggi ne parla anche Retraction Watch, dice che gli autori… Continua a leggere Quante volte, figliolo?

Upps…

Ai credenti nelle prestazioni del bollitore a FuF scritte da uno che vien via per 110.000 euro e firmate da quattro professori di una “prestigiosa” università, segnalo che la disonestà scientifica viene praticata anche a Uppsala. Da Science Insider: It took more then 10 months, but today the scientists who blew the whistle on a… Continua a leggere Upps…