Nostalgia dei ghiacci

Steph ricorda Koni Steffen, “il grande abete bianco“, morto sabato dopo un incidente, al “Campo svizzero”, una stazione meteo nel nord-ovest della Groenlandia, che aveva allestito trent’anni fa. All’università del Colorado a Boulder e all’Eth di Zurigo, aveva formato generazioni di ricercatori che studiano l’interfaccia tra clima e criosfera – nell’Artico in particolare. A turni lo… Continua a leggere Nostalgia dei ghiacci

Razionalità diverse

Prima di passare all’O’s digest di articoli scientifici, raccomando l’Economist o almeno l’editoriale “Going Global” a chi vuol farsi un’idea del panico dei mercati, dall’industria al turismo, e delle borse da Wall Street alla City passando per ogni tappa intermedia. Proprio mentre in Cina “la curva dell’epidemia si appiattisce” , quindi ci sono lezioni che… Continua a leggere Razionalità diverse

Cambi di programma

Il Comune di Brisighella ha cancellato l’appuntamento con il futuro del metano e il “già Ex prof.” Alberto “ponte sullo Stretto di Messina” Prestininzi, attuale “ambasciatore” della Dichiarazione europea mandata all’Onu dalle lobby di BigOil & Coal. Non è previsto un appuntamento con il futuro delle scatolette Quantum a bioenergia quantistica. L’Institute of Advanced Studies… Continua a leggere Cambi di programma

Aperta la caccia all'errore

Oggi l’IPCC pubblica “la bozza finale” – approvata ieri dai delegati dei governi – dello SROCC, che sta per “Rapporto speciale sugli oceani e la criosfera in un clima che cambia”. E’ accompagnato dall’elenco delle modifiche apportate durante la revisione e, nelle home page, da un appello inedito: In caso di sospettato errore in un rapporto IPCC,… Continua a leggere Aperta la caccia all'errore

Il consenso degli economisti sul clima

Colazione alla mensa del Sole-24 Ore con un’amica lucana – che ha appena pubblicato un bel saggio dal Mulino, “Andando per Matera e la Basilicata”, quante cose non sapevo. Cura le pagine del domenicale su molti temi tra i quali l’economia, e anche lei è un po’ sorpresa dall’insistenza dell’Economist sui costi attuali dei cambiamenti… Continua a leggere Il consenso degli economisti sul clima

"Torniamo alle cose serie"

Con queste parole Paolo C. mi invita a lasciar perdere i commenti esilaranti che compaiono da Climalteranti. Obbedisco, ma prima ne segnalo uno sotto la recensione di Stefan Rahmstorf al comunicato stampa dell’ETH e allo studio dei suoi ricercatori sulla riforestazione: Nell’articolo [da me tradotto, ndr] si fa riferimento ad un miracoloso calo delle emissioni… Continua a leggere "Torniamo alle cose serie"

Anno 40 dopo F. & P.

Premessa. Huw Price è professore di filosofia della scienza, titolare della cattedra Bertrand Russell all’università di Cambridge, direttore accademico del Centre for the Study of Existential Risk, un ramo del Centre for Research in the Arts, Social Sciences and Humanities, il Crassh appunto. Incarichi prestigiosi all’apparenza, ma legati a finanziamenti della fondazione Templeton per una scienza cristiana.… Continua a leggere Anno 40 dopo F. & P.

La concorrenza

Neanche due settimane fa a radiopop, Giuseppe Marra, del National Physical Laboratory britannico, Cecilia Clivati dell’Istituto Nazionale di Ricerca in Metrologia ci spiegavano il loro articolo di Science su come usare i cavi ottici delle telecom, soprattutto quelli marini, come sismografi. Oggi cosa vedo su Nature Communications? “Dynamic strain determination using fibre-optic cables allows imaging of… Continua a leggere La concorrenza

Le Oche, ultima prima delle vacanze

Cari orecchietti di radiopop, lasciamo la parola a membri del nostro comitato scientifico che rispondono alla domanda “che fate durante le vacanze?”. Manco a dirlo, proprio mentre andiamo in onda il fisico Stefano Zapperi del  Centro per la Complessità e i Biosistemi non sta alla Statale di Milano bensì in aereo. Lo sostituiscono Silvia Bonfanti (specialista di nanotribologia, l’avete sentito… Continua a leggere Le Oche, ultima prima delle vacanze

"Pensiero trasformativo di Fourier"

Oggi Joseph Fourier compirebbe 250 anni. Ieri sera Nature ha anticipato l’editoriale del numero di domani con battutina nel titolo (trasformata di Fourier per noi dummies). Purtroppo c’è solo un accenno alla sua teoria analitica del calore, cioè dell’effetto serra dei gas serra, iniziata nel 1807, premiata nel 1811, pubblicata in forma definitiva nel 1822 e… Continua a leggere "Pensiero trasformativo di Fourier"