Lo "scenario peggiore"

Da anni, politologi ed economisti “mercanti di dubbio” protestano perché fra gli scenari di concentrazione atmosferica delle emissioni di gas serra (RCP), i modelli climatici usano anche l’RCP 8.5. Detto business as usual, non prevede una transizione all’energia pulita in grado di appiattire la curva (emissioni nette: 0) entro il 2050. E’ uno scenario irrealistico,… Continua a leggere Lo "scenario peggiore"

Nostalgia dei ghiacci

Steph ricorda Koni Steffen, “il grande abete bianco“, morto sabato dopo un incidente, al “Campo svizzero”, una stazione meteo nel nord-ovest della Groenlandia, che aveva allestito trent’anni fa. All’università del Colorado a Boulder e all’Eth di Zurigo, aveva formato generazioni di ricercatori che studiano l’interfaccia tra clima e criosfera – nell’Artico in particolare. A turni lo… Continua a leggere Nostalgia dei ghiacci

"Do us a favour"

“Fatemi un favore, acceleratelo, acceleratelo”, ha detto Donald Trump di aver detto a dirigenti dell’industria farmaceutica. Per una volta è vero. Il favore che dovevano fargli era di produrre entro un mese, massimo due, un vaccino contro la Covid-19. All’incontro c’era anche Anthony Fauci, il direttore di un istituto degli NIH che fa ricerca sulle… Continua a leggere "Do us a favour"

Ultime Oche della stagione

Cari orecchietti di radiopop, in occasione dell’ondata di gelo che sta affliggendo il Paese, anziani baroni universitari hanno mandato una petizione ai Presidenti della Repubblica, del Senato, della Camera e del Consiglio per spiegare loro che il clima è sempre cambiato, nessuno sa se i gas serra hanno un effetto serra; da due secoli, tutti… Continua a leggere Ultime Oche della stagione

Geoingegneria: il modello cinese

In un commento su Nature John Moore dell’università della Lapponia e della Normale di Pechino, e tre colleghi invocano una geoingegneria dei ghiacciai groenlandesi e antartici, per frenare l’innalzamento del livello del mare dovuto alla loro fusione. Sarebbe conveniente, secondo loro: Without coastal protection, the global cost of damages could reach US$50 trillion a year. Sea… Continua a leggere Geoingegneria: il modello cinese

"Il rifacimento intestinale" e mentale

PLoS One non è una rivista predona, però quante distrazioni… L’ultima è una réclame scritta da una ricercatrice della St Mary University di Londra e da Jeannette Hyde, famosa nei media anglofoni per la dieta dimagrante “mediterranea” chiamata The Gut Makeover. 20 volontarie (1 è uscita/o dal gruppo) sovrappeso seguivano per quattro settimane la dieta prescritta da Hyde per… Continua a leggere "Il rifacimento intestinale" e mentale

To march or not to march

Science, Nature e altre riviste scientifiche chiedono a ricercatori perché aderiscono o meno alla marcia del 22 aprile – anche a Roma e nelle città dove ci sono iniziative per l’Earth Day. Da Nature: Nathan Gardner is a postdoc at the University of Chicago School of Medicine in Illinois, where he studies protein science. “I am not going to… Continua a leggere To march or not to march

Teorema di Bell e legge di Brandolini, cont.

Accid… venerdì scorso alle Oche si intervistava Fabio Sciarrino del Quantum Information Lab, al Dipartimento di Fisica della Sapienza, a proposito dei loro due esperimenti con il Big Bell Test per violare la disuguaglianza di Bell. Ci avrebbe fatto comodo la rassegna di Antonio Acín e Lluis Masanes, “Certified randomness in quantum physics” che esce su Nature di oggi. Be’, farà comodo… Continua a leggere Teorema di Bell e legge di Brandolini, cont.

Vendonsi dubbi al minuto

Breaking news (not), chi l’avrebbe detto signora mia e altre espressioni di circostanza: il pio creazionista Roy Spencer viola l’ottavo comandamento pur di arrotondare il modesto stipendio di $190.000/anno negando l’effetto serra dei gas serra per conto della Texas Public Policy Foundation, che vende dubbio all’ingrosso per conto del Tea Party e dei soliti inquinatori. Dopo aver… Continua a leggere Vendonsi dubbi al minuto

Nuove leve

Su Nature Climate Change di gennaio, Martin Leduc e altri due giovani temerari provano a stimare su scala regionale la variazione della temperatura in funzione dell’accumulo di CO2 atmosferica (TRCE) nei vari scenari di emissione. Usano un modello di “pattern scaling” come quello della Tebaldi (una diva) e ottengono da 1° C per gli oceani e le terre emerse… Continua a leggere Nuove leve