O's digest stenografico

Notizie tante, commenti brevi. Comincio dalla crisi climatica per variare un po’. La sessione preparatoria della COP26 che doveva tenersi a giugno è stata rimandata a ottobre, e la COP26 a fine novembre dell’anno prossimo. In mezzo ai tutti i disastri causati da eventi meteo estremi, trovo il ritardo preoccupante. Al contempo la procedura di… Continua a leggere O's digest stenografico

A sud-ovest di Eden

In una ricerca uscita su Nature ieri, Vanessa Hayes et al. “propongono” il deserto (attuale) del Kalahari come culla dell’umanità moderna. Per identificarla, hanno paragonato il Dna mitocondriale dei gruppi che parlano Khoisan – il più antico trovato finora (L0) nelle popolazioni odierne – con quello di altri sudafricani. Ne hanno tratto un albero genealogico che… Continua a leggere A sud-ovest di Eden

To march or not to march

Science, Nature e altre riviste scientifiche chiedono a ricercatori perché aderiscono o meno alla marcia del 22 aprile – anche a Roma e nelle città dove ci sono iniziative per l’Earth Day. Da Nature: Nathan Gardner is a postdoc at the University of Chicago School of Medicine in Illinois, where he studies protein science. “I am not going to… Continua a leggere To march or not to march

Altri dati (da negare)

fonte Raffreddore carabiné, sto a casa e leggo un po’ di materiali emersi dall’assemblea dell’American Geophysical Union. Oltre al 2016 anno più caldo dal 1880, alle minacce contro gli scienziati, (omissis) e all’effetto serra dei gas serra, ai global coolisti tocca negare l’assottigliamento invernale della banchisa artica e quello attuale. Facilissimo: basta metterci sotto un fornello… Continua a leggere Altri dati (da negare)

Natale anticipato

Numero doppio di Nature e speciale gratis  con le notizie più importanti, i papers più letti, le immagini più belle, altro ancora “dell’anno” e  – ciliegina sulla torta se così si può dire – il quiz dell’anno su “Faeces, Cheese, Sperm, Doodle”. British humour, I presume… Nelle notizie, il seguito dell’incidente di Nature in materia di peer-review:  altro… Continua a leggere Natale anticipato

Philae ritrovato

In certi giorni si guardano le notizie e si vorrebbe stare su un altro pianeta. Faute de mieux, ci sono le missioni spaziali per sognare che domani gli uomini senza armi né potere, le donne e i bambini saranno lasciati andare su Annares, come The Dispossessed di Ursula Le Guin. All’assemblea dell’American Geophysical Union i… Continua a leggere Philae ritrovato

Lingua franca

Un anno fa, il gruppo Nature comprava l’editore open access Frontiers, noto per la trasparenza e i tentativi di migliorare la peer review, molto criticata di questi tempi. Un esperimento divertente è in corso con la neonata Frontiers for Young Minds, una rivista di neuroscienze per ragazzi che pubblica articoli, scritti da neuroscienziati adulti, dopo una… Continua a leggere Lingua franca

Oltre la COP 19

Tra le Ong, si cerca di fare un bilancio delle trattative di Varsavia. Sollievo perché “non si sono interrotte” malgrado tutto, soddisfazione per l’accorso sulle foreste sempre che non ci siano trucchi,  frustrazione per i rinvii, le solite cose. La stampa, ah la stampa italiana…  Tutto sommato, ci sembrano corretti gli articoli del Guardian e… Continua a leggere Oltre la COP 19

Ramasse-miettes

Continua l’O’s digest di ieri. Ho svuotato il Jéroboam alla salute di Ilaria Capua. Di solito a fine agosto festeggiamo un’altra sua medaglia e sul Sole riciclo da anni l’analogia del maresciallo sovietico. Questa volta devono farlo i colleghi della politica. E i presidenti degli enti di ricerca devono mandarle un mazzo di rose grande… Continua a leggere Ramasse-miettes

Global cooling

– Un video girato a Shanghai mostra come cuocere braciole di maiale direttamente sul marciapiede (h/t BBC); –  il Far West è a corto d’acqua perché la siccità ricorrente sta prosciugando il bacino del Rio (ex) Grande; – in Messico, la siccità prolungata in 22 stati su 32 ha ridotto le rese agricole del 40%;… Continua a leggere Global cooling