Campo Catino e la NASA

La notizia è capitata in una giornata in cui spiravano venti di guerra, peccato perché è importante. Il telescopio spaziale TESS della NASA ha “scoperto” il suo primo pianeta forse simil-terra, il più esterno dei tre in orbita attorno a una nana rossa, TOI-700 nella costellazione del Dorado a 100 mila anni-luce circa dal nostro emisfero… Continua a leggere Campo Catino e la NASA

Tendenza cupa, con qualche eccezione

Due editoriali di Nature riguardano i 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile. Sono raccomandati alle Ong. Il raggiungimento dipende dal loro volontariato e dalla loro “advocacy” perché gli stati mantengano la promessa, non vincolante, di finanziarlo con $5-7 trilioni dal 2016 fino al 2030. Per ora ne hanno promessi $2,5. Sembrano tanti, ma circa metà sono fondi di… Continua a leggere Tendenza cupa, con qualche eccezione

"Sun-bombing"

Il titolo “Sun-bombing spacecraft uncovers secrets of the solar wind” scelto da Nature rischia di generare ideazioni complottiste. Non servirà a prevenirle, comunque la NASA non ha mandato né una bomba né un nuovo Icaro a schiantarsi sul Sole, come insinua l’editoriale. La sonda Parker è progettata per attraversarne l’atmosfera a distanza sempre più ravvicinata una ventina… Continua a leggere "Sun-bombing"

51 Pegasi b detto Bellerofonte, all'anagrafe Dimidium

Il “giovane” Didier Quéloz – che nel 1995, durante il dottorato con Michel Mayor, aveva scoperto il primo esopianeta con uno spettrografo dal romantico nome di Elodie – ha ricevuto il Nobel per la fisica insieme a Michel Mayor (77 anni) e al cosmologo Jim Peebles (84 anni) che negli anni Sessanta aveva teorizzato l’esistenza della radiazione cosmica… Continua a leggere 51 Pegasi b detto Bellerofonte, all'anagrafe Dimidium

Aretafila

Ero invitata alla discussione pubblica giovedì sera, durante il convegno dell’Associazione degli italianisti che si teneva a Pisa sul tema “Letteratura e scienza”. Non ho potuto fermarmi fino a sabato, anche se c’erano decine di incontri – fra il centinaio e passa che si svolgevano in parallelo – che avrei seguito volentieri. Ringrazio il prof… Continua a leggere Aretafila

Emergenze croniche

Su Nature esce un nuovo reportage della bravissima Amy Maxmen sull’epidemia di Ebola in R.D. Congo dove continuano ad aumentare le vittime del virus e degli attacchi contro la popolazione e contro il personale sanitario. Quest’ultimo è coordinato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità il cui direttore generale è etiope, è quasi interamente africano – della RDC, Guinea, Senegal… Continua a leggere Emergenze croniche

Raccolta differenziata

Un’amica mi accusa di tacere sul pattume lasciato dai globalcoolisti francesi. Sarò mica sciovinista? “Bises” e link. Accid… il famoso microbiologo Didier Raoult, scopritore del primo Mimivirus gigante. Non è il suo primo delirio in materia di clima, in effetti, ma è il più banale: Ainsi, le modèle mathématique établi à la fin du XXe siècle pour prédire l’évolution… Continua a leggere Raccolta differenziata

Patto di difesa

Quattro anni fa a Valencia, un’Associazione per la protezione dei malati delle terapie pseudoscientifiche (Apetp) è stata fondata da pazienti ingannati e dai loro parenti, aiutati da “scienziati, medici, infermieri, fisioterapisti, informatici, avvocati etc.” Poco per volta è diventata nazionale. Nel gennaio scorso, ha pubblicato la prima ricerca sul numero delle vittime che non si sono… Continua a leggere Patto di difesa

Notizie di fu l'amata Cassini

La missione Cassini nasce nel 1982 quando la giovane European Science Foundation propone all’American National Academy of Sciences di unire le forze. All’Agenzia spaziale europea, a quella italiana e alla NASA, hanno già un’idea, una bozza di progetto per andare a osservare Saturno. Certo, andiamoci insieme dice la NASA, con il solito tono di qui… Continua a leggere Notizie di fu l'amata Cassini

"Cosa rende un pianeta abitabile?"

Vecchia domanda, ma ormai pianeti extrasolari sono migliaia e questo qui non si sente tanto bene, conviene guardarsi attorno, magari ne salta fuori uno da colonizzare o alieni ai quali mandare messaggi affettuori. Come Alexander Zaitsev, un astronomo dell’istituto Kostelnikov di radio-ingegneria, all’Accademia delle scienze di Mosca, che dieci anni fa aveva spedito – o così… Continua a leggere "Cosa rende un pianeta abitabile?"