O's digest

Noam Slonim et al. del centro di ricerca IBM a Haifa, hanno creato Project Debater, un’Intelligenza Artificiale capace di dibattere in maniera “competitiva” con interlocutori umani su cento temi, traendo argomentazioni da 400 milioni di articoli di giornali. In tre dibattiti on-line, gli spettatori le hanno dato ottimi voti. I risultati sono immensamente superiori a quelli… Continua a leggere O's digest

O's digest (davvero)

Da Nature, – l’editoriale contro l’idea di Trump, ripresa dal Dip della Sanità, di definire legalmente maschi e femmine in base ai genitali visibili alla nascita, e nel caso di ambiguità, con un test genetico. Sarebbe una definizione “chiara, fondata sulla scienza, oggettiva e amministrabile” The move would make it easier for institutions receiving federal funds,… Continua a leggere O's digest (davvero)

Scienza & politica

Nell‘editoriale  di Science, Kevin Boyle e Matthew Kotchen si fingono sorpresi dall’incoerenza del nuovo direttore dell’Environmental Protection Agency (EPA), il lobbista Andrew Wheeler che da luglio sostituisce il suo protettore Scott Pruitt, costretto a dimettersi dopo che il Congresso aveva ritenuto il suo abuso di fondi pubblici esagerato perfino per un membro del governo Trump.… Continua a leggere Scienza & politica

Il protone, questo sconosciuto

Su Nature, oltre alla serie articoli su come “far crescere una laboratorio sano”, un paper dovrebbe interessare Andrea Idini quando finisce di traslocare, altri teorici del nucleo atomico. Volker Burkert et al. hanno misurato sperimentalmente al Thomas Jefferson National Accelerator, un picco medio di pressione [repulsiva] vicino al centro del protone di circa 10^35 pascal, che… Continua a leggere Il protone, questo sconosciuto

L'impatto del turismo: mancava un pezzo.

Su Nature Climate Change, Manfred Lenzen dell’università di Sidney et al. aggiungono un capitolo a Travel & Tourism: Economic Impact 2017 pubblicato dal World Travel & Tourism Council: Here, we quantify tourism-related global carbon flows between 160 countries, and their carbon footprints under origin and destination accounting perspectives. We find that, between 2009 and 2013, tourism’s global… Continua a leggere L'impatto del turismo: mancava un pezzo.

Algoritmi, machine learning, IA & Co.

A proposito del test CancerSEEK per le “biopsie liquide” – analisi che nel sangue identificano proteine e DNA provenienti da cellule tumorali – alcuni quotidiani hanno parlato di risultati “universali” e certi. Il test sembra molto più affidabile dei precedenti, nel senso che i falsi positivi sono pochissimi e che trova i marcatori del tumore… Continua a leggere Algoritmi, machine learning, IA & Co.

La chiamano Intelligenza Artificiale

Dubito sempre più spesso dei risultati pubblicati su riviste che dovrebbero essere di buon livello, di solito li segnalo con “in attesa di conferma” e altri brontolii di avvertimento. Questo di Marcel Just et al. sull’algoritmo che in immagini del cervello ottenute risonanza magnetica identifica con l’80-90% di accuratezza se una persona è a rischio… Continua a leggere La chiamano Intelligenza Artificiale

Letture poco domenicali

Dal 2008 l’amministrazione repubblicana di Flint, Michigan, ha tagliato i servizi pubblici e le tasse alle aziende per favorire la ripresa economica. Affondata nei debiti lo stesso, nel 2014 risparmiava erogando l’acqua direttamente dal fiume Flint inquinato, con tubature in piombo, notoriamente tossico. Indifferenza da parte dell’EPA locale, malgrado le proteste di alcuni dipendenti ai… Continua a leggere Letture poco domenicali

O's digest con Schadenfreude

Su Science, esce un articolo della collaborazione CLOUD con un modello derivato dagli esperimenti al CERN che dovevano confermare le tesi di Svensmark, Friis-Christensen (nel frattempo ha cambiato idea), Pedersen et al. e i modelli di Nir Shaviv e Anastasios Tsonis, “consulenti scientifici” di una lobby di BigOil & Coal, et al. concordi nell’attribuire al Sole l’effetto serra delle emissioni di CO2 equiv. Come… Continua a leggere O's digest con Schadenfreude

Rassegna stampa – procrastinata, cont.

Houston, we have a white guy problem. Sull’Economist esce un articolo sull’irrazionalità degli investitori che tendono a soffrire di “effetto endowment”. Meglio lasciar decidere ai programmi informatici? Forse, ma sono meno accurati dei giudici di San Francisco nel prevedere quale imputato non si darà alla macchia se viene liberato su cauzione. No, se confermano i… Continua a leggere Rassegna stampa – procrastinata, cont.